Renault Captur 1.3 TCe 130 CV Sport Edition MY19: prova consumi e convenienza



















Renault Captur è uno dei B-SUV tra i più amati in Italia, ha alle spalle anni di successo commerciale e recentemente si è rinnovato con l'introduzione del motore 1.3 TCe da 130 CV e con l'allestimento Sport Edition MY19, il più completo a disposizione dell'intera gamma. Si potrebbe parlare del canto del cigno di questa generazione di Captur, perché a breve arriverà sul mercato la nuovissima Renault Captur 2020, ma tutto sommato l'attuale ha ancora delle carte da giocarsi e potrebbe risultare una scelta vantaggiosa sotto tanti aspetti. Nella nostra prova focalizziamo l'attenzione sui consumi, sui contenuti a disposizione e sulla convenienza in termini economici. Andiamola a scoprire nel dettaglio.
Sport Edition MY19

































L'allestimento Sport Edition MY19 della Renault Captur è davvero ricco e moderno, un pacchetto pronto a soddisfare le più disparate esigenze. La vettura è proposta a livello estetico con fari Full LED, verniciature con tetto e particolari a contrasto, nuovi cerchi da 16 pollici, mentre al suo interno troviamo sellerie Black Tweed, il volante in pelle e il cassetto Easy Life Ivory con illuminazione interna. A livello tecnologico non mancano elementi quali lo Smart Nav Evolution con schermo touch da 7’’ e radio DAB, e la retrocamera con sensori di parcheggio.

Per il resto la formula del successo non si cambia, la lunghezza è di 4,12 metri, la larghezza di 1,77 metri, mentre l'altezza è di 1,56 metri. Dimensioni compatte, accattivanti, che hanno determinato il suo enorme successo. Una vettura che può essere abilmente sfruttata anche nelle strade urbane, nel traffico cittadino, senza troppi problemi. Il bagagliaio è abbastanza ampio grazie ai suoi 455 litri, che con l'abbattimento degli schienali dei sedili posteriori, può arrivare fino ai 1.235 litri.
Prova consumi 1.3 TCe da 130 CV
















Il motore a benzina 1.3 TCe da 130 CV è piuttosto noto, è stato sviluppato a quattro mani da Renault-Nissan e da Mercedes-Benz, ed è stato montato su varie vetture dell'Alleanza e del Gruppo Daimler, fra cui Renault Kadjar, Mégane, Scenic e Mercedes Classe A. Fra queste va aggiunta la vettura della nostra prova, il B-SUV Renault Captur. La premessa è che seduti al volante di questo compatto crossover, il brillante motore turbo sembra fare una splendida figura. Tra le curve la francese si muove bene, è fluida e scattante, vero che non si può parlare certo di un andamento sportivo, ma al posto di guida ci si può divertire con gusto. Questo moderno motore dispone di filtro antiparticolato e risponde alle normative Euro 6d-Temp, e si può affermare, senza ombra di dubbio, che raggiunge un bel mix tra prestazioni e consumi. Non avrà l'allungo di un diesel, ma ai bassi e medi regimi è sempre pronto e scattante.
























Abbiamo messo alla prova la nostra Captur nel selvaggio e intenso traffico cittadino, sfruttando a dover la modalità ECO, che riduce le prestazioni ma dovrebbe garantire un minor impatto sui consumi. Dopo questo duro test il consumo in urbano è stato di 8,3 l/100 km, quasi 12 chilometri con 1 litro. La Casa dichiara una media in urbano di 7,1 l/100 km, quindi circa 14 chilometri con un litro. Con una maggiore accortezza sul pedale e con delle situazioni di traffico più favorevoli, si possono raggiungere gli standard che afferma Renault. In ambito extraurbano la Captur dà il meglio di sé, ed è facile cedere alla tentazione di schiacciare maggiormente l'acceleratore e di sfruttare il cambio manuale a sei rapporti, molto preciso tra una marcia e l'altra. In questo caso il consumo medio della nostra prova è sceso fino a 6,8 litri ogni 100 km, che equivalgono a quasi 15 km con 1 litro, non troppo distante dai 17,8 km che dichiara la fabbrica transalpina.
Prezzi e convenienza

Non è difficile pensare che a breve, visto l'incombenza dello sbarco sul mercato della nuovissima Renault Captur di seconda generazione, l'attuale possa agevolare di pesanti sconti a livello economico sul suo prezzo di acquisto. In tal caso, può essere una scelta saggia approcciarsi all'acquisizione di questo veicolo, dato che la vettura della nostra prova si è rivelata un'auto pratica, funzionale, comoda e moderna, sicuramente al passo coi tempi. Il nuovo motore 1.3 TCe è un propulsore ideale, ecologico e che garantisce il giusto equilibrio tra brillantezza, prestazioni e consumi. Per chi cerca una vettura da famiglia e non percorre più di 15.000 chilometri all'anno, la Captur Sport Edition MY19 può essere una soluzione ben ponderata. L'esemplare della nostra prova costa 21.300 euro, ma non sono da escludere interessanti sconti sul prezzo di listino che potrebbero rendere questa vettura maggiormente economica.
Scheda Tecnica Renault Captur 1.3 TCe 130 CV Sport Edition MY19

Dimensioni:

Lunghezza: 4122 mm
Larghezza: 1778 mm
Altezza: 1566 mm
Passo: 2612 mm
Bagagliaio: 455 - 1235 dm3
Peso in ordine di marcia: 1229 Kg

Motore:

Alimentazione: benzina
N. Cilindri: 4 in linea
Cilindrata: 1333 cc
Potenza max: 131 CV - 96 KW
Coppia Max: 220 Nm a 2.250 giri
Trazione: anteriore
Trasmissione: manuale a 6 rapporti + retromarcia

Prestazioni:
Velocità max: 200 Km/h
Scatto 0-100 Km/h: 10,2 secondi
Consumi dichiarati ciclo urbano l/100 km: 7,1
Consumi dichiarati ciclo Extra urbano l/100 Km: 4,8
Consumi dichiarati ciclo Combinato l/100 km: 5,6
Emissioni CO2 (ciclo combinato) g/km: 128







































































70 Guarda la Galleria "Renault Captur 1.3 TCe 130 CV Sport Edition MY19: prova consumi e convenienza"

Renault Captur 1.3 TCe 130 CV Sport Edition MY19: prova consumi e convenienza pubblicato su Autoblog.it 30 ottobre 2019 08:53.

Continue reading...
 

Commenti

Alto